Il gatto è ammalato cose da non fare

Anche se il loro sistema immunitario funziona in maniera molto più differente dal nostro, anche i gatti possono ammalarsi. Le malattie esistono anche per loro e come tale, possono arrivare a buscarsi diversi tipi di malanni. A volte queste sono semplici – come un brutto raffreddore – altri invece provocano febbre e perdita d’appetito. Quando la nostra piccola bestiola s’ammala perciò, è normale pensare che forse possiamo risparmiarci una visita dal veterinario: cosa ci vuole in fondo per curare un raffreddore?

Ma prima di andare incontro ad un grosso errore, è tempo di comprendere quali sono i passi che è meglio evitare, qualcosa sul quale vogliamo anche aggiungere il detto classico: nel dubbio, affidatevi sempre ad un esperto e perciò – il veterinario.

  • Usare medicine dedicate all’uomo

Ora, sia ben detto, alcune medicine possono essere adattate per il gatto. Vi sono dei prodotti che sotto prescrizione medica possono essere forniti anche per aiutare il felino a sentirsi meglio. Questo include antibiotici da sciogliere nell’acqua ed altri medicinali. Ma alcuni, sono assolutamente letali per il gatto. Ad esempio, l’aspirina è molto pericolosa e non va mai usata.

  • Creare intrugli fatti in casa

Anche in questo caso va detto che esistono soluzioni che è possibile adottare per migliorare la salute del nostro amico a quattro zampe. A volte un goccio di vino rosso nell’acqua ad esempio può fare davvero molto. In altri casi bisogna considerare però che esistono alcuni ortaggi che possono essere attualmente pericolosi per l’animale. Ad esempio l’aglio è un forte antibatterico, ma il gatto non deve consumarlo.

  • Affidarsi alla prima cura letta sulla rete

Cercare di controllare le esperienze che hanno avuto gli altri non è mai male, ma il punto è che non bisogna fermarsi alla prima pagina che viene letta sulla rete. Cercate sempre di controllare altre voci, altri contenuti, assicuratevi insomma che alla fine dei conti hanno tutti lo stesso parere. In fondo è pur sempre la vita del vostro animale nelle vostre mani.

  • Lasciare semplicemente il gatto così com’è

In certi casi è chiaramente una necessità agire così, in fondo un raffreddore deve fare il suo corso. Ma questo non significa che non bisogna aver alcun tipo di variazione nelle cure che diamo già al nostro animale. Coccolatelo di più, dategli da mangiare qualcosa di più appetitoso, e così via. E se non notate alcun miglioramento durante i giorni, preparatevi sempre a chiamare il veterinario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *